2 commenti su “È il Papa solo quando piace a loro

  1. Respinti, ci è o ci fa? Come può negare l’evidenza? Come può difendere un pontefice che ha affermato che la donna italiana per la quale prova la massima considerazione è Emma Bonino? E l’uomo Napolitano? Le sembra normale?
    Le sembra normale che un pontefice affermi che “Dio non è cattolico”, che “non vuole convertire nessuno”, che “il proselitismo è una solenne sciocchezza” e che “ognuno ha la sua concezione del bene e del male” e va bene così?
    Oppure vogliamo parlare delle sue affermazioni secondo le quali “i cattolici adorano lo stesso Dio dei musulmani”? O della sua preghiera in moschea ad Instanbul pregando non si sa quale Dio? Oppure parliamo del video in cui Bergoglio mette il Bambinello su un piano di parità simbolica con i simboli religiosi ebraici, buddhisti ed islamici?
    Oppure parliamo delle sue affermazione secondo cui “non verremo giudicati perchè andiamo o non andiamo a Messa” (con tanti saluti al terzo comandamento!!).
    Oppure del suo apprezzamento compiaciuto in aereo per il bel crocifisso di forma falce e martello regalatogli dal presidente Morales?
    O del suo dichiarato non immischiarsi nella politica italiana” a poposito di nozze gay con adozione al figlio del partner, dopo l’analogo silenzio assordante tenuto sulla legge Taubira in Francia e sul referendum irlandese? Salvo poi attaccare un attimo dopo Donald Trump, entrando a piedi uniti nella politica americana.
    E l’opera da pompa aspirante sull’immigrazioen che sta svolgendo indefessamnte le sembra consona al bene comune? Oppure devo ricordarle che vuole abolire non solo la pena di morte, ma pure l’ergastolo? E tornando alla dimensione spirituale trova davvero normale la sua visita alla papessa luterana lesbica di Stoccolma per esaltare l’eretico Lutero?
    Finiamola col clericalismo e la papolatria e guardiamo in faccia alla realtà: è un apostata, e in quanto apostata non ha alcuna auctoritas. La mia impressione è che Lei la realtà non la voglia proprio vedere. Preferisce negare l’evidenza.

    • «Ci sono, purtroppo, pseudo-cattolici che sembrano felici quando credono di scorgere una differenza, una discrepanza, a modo loro (s’intende), fra un Vescovo e l’altro, più ancora fra un Vescovo e il Papa».
      Dall’“ultimo discorso” di Papa Pio XI (1857-1939), in programma per il 6 febbraio 1939 e mai pronunciato, cit. in Papa san Giovanni XXIII (1881-1963), lettera “La familiarità di pensiero” nel ventesimo anniversario della morte di Papa Pio XI e nel trentesimo anniversario della firma dei Patti lateranensi, 6 febbraio 1959

      «Papolatria»: lo stesso linguaggio dell’eresia protestantica. Il neoprotestantesimo sedevacantista non mi appartiene, glielo lascio godere tutto. Meno male che lei non fa il Papa.

Rispondi a Marco Respinti Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.